Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Sermig: sabato a Bergamo 6° appuntamento internazionale “Giovani della Pace”

Anche il Liceo Amaldi è presente sabato 11 maggio 2019 a Bergamo per il 6° appuntamento internazionale dei Giovani della Pace!

da L'Eco di Bergamo - Decine di migliaia di giovani in città. La pace al centro con il Sermig

da Bergamo NewsBergamo città dei giovani: dimostriamo che facciamo la pace ogni giorno

 

Sermig a Bergamo

 

Gli studenti di 13 classi del Liceo Amaldi partecipano alle iniziative in programma e saranno presenti a 8 ambiti o tematiche. Per consultare tutto il programma: https://www.giovanipace.org/ospiti/

Di seguito la lettera di ringraziamento di Ernesto Olivero, fondatore del SERMIG:

Cari amici

non dimenticherò la giornata dell’11 maggio, il 6° Appuntamento internazionale dei Giovani della Pace. Una città, una piazza, migliaia di giovani da tutta Italia e delegazioni da altri Paesi del mondo. Tutti insieme per dire con la vita: “Basta guerre! Facciamo la pace!”. Bergamo ha accolto i nostri sogni, le nostre speranze e attese, ma anche i nostri impegni di bene che già esistono.

Per tutti noi, l’11 maggio è stata una giornata indimenticabile, nonostante fatiche e sofferenze. Anche le previsioni meteo ci hanno dato qualche pensiero. Erano annunciati temporali e pioggia forte, ma il tempo ci è venuto incontro: la tempesta ha aspettato che l’incontro finisse. Dal cuore, il grazie anche per questa carezza. 

Il resto è un’emozione senza fine. Mi ha commosso il vostro ascolto, la vostra condivisione. Avete accolto con delicatezza testimonianze fortissime: la storia di un uomo di 80 anni che ha raccontato la tragedia della sua vita, la morte della mamma incinta di 9 mesi e della nonna a Marzabotto. Poi, la quotidianità della guerra, raccontata da padre Ibrahim, parroco di Aleppo. E infine, la speranza di Jeanette, sopravvissuta al genocidio del Ruanda che l'ha allontanata dalla famiglia naturale per molti anni. 

Storie di vita che hanno rafforzato il nostro impegno a far nascere e crescere nel cuore e nella carne tanti semi di pace. È il messaggio che ho voluto affidarvi in piazza e che confermo anche con questa lettera. Continuiamo insieme ad essere indomabili, a testimoniare che è possibile rispondere al male con il bene. Sempre e ovunque.

Ringrazio insieme a voi in modo particolare il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La sua amicizia ci accompagna e ci sostiene. Anche questa volta ha voluto essere presente a un nostro incontro con un videomessaggio indimenticabile. Con lui, voglio dire grazie al Sindaco e al Vescovo di Bergamo, al Presidente della Provincia e agli enti locali che ci hanno accolto e aiutato; grazie anche a tutte le persone che hanno reso possibile questa giornata, a chi ha restituito tempo, risorse, capacità. Un movimento di bene e di gratuità che si alimenta grazie al contributo di tutti.

Cari amici, Bergamo non è stato l'evento di una giornata, ma la nuova tappa di un cammino di speranza iniziato tanti anni fa. Sentiamoci tutti protagonisti di questa storia con la responsabilità delle nostre scelte. Il mondo imparerà a fare la pace anche guardando all’esempio di ognuno e di tutti noi.

Vi voglio bene! E questo bene è per sempre.

Ernesto Olivero

 


Nel pomeriggio, in Piazza Vittorio Veneto a partire dalle ore 15.00, al termine della Marcia di Felicizia, ci saranno le testimonianze dal palco di

Padre Ibrahim Alsabagh è parroco di Aleppo dal 2014. Sta vivendo insieme a cristiani e musulmani il dramma della guerra civile

Franco Leoni Lautizi oggi ha 80 anni. Ne aveva meno di 6 quando nel 1944 a Marzabotto le SS tedesche gli uccisero la mamma incinta e la nonna, in uno degli eccidi di civili più drammatici in Italia

Jeanette Chiapello ora vive a Savigliano, in provincia di Cuneo. E’ nata in Ruanda, dove nel 1994 si è consumato uno dei più sanguinosi massacri del XX secolo in Africa: oltre un milione di morti. Non aveva ancora due anni quando sua madre è stata uccisa e lei è stata portata in un orfanotrofio.

UNA BELLA OPPORTUNITA' PER NON LASCIAR CADERE IL SOGNO CHE LA PACE E' POSSIBILE - TUTTI SONO INVITATI

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.50 del 07/07/2016 agg.04/01/2017